Marc Petitjean and swiss CDC fly

« Come sono diventato Pro » :

Marc PetitjeanHo imparato a pescare come i bambini nel film "And A River Runs Throught It". Quando avevo 7 anni, il mio nonno mi porto per la prima volta a pescare, in Francia, dove vivevamo. Mi è stato permesso di catturare piccoli pesci-esca. Qualche anno dopo, con un pò di più di muscoli, ho preso la mia prima trota e ancora me la ricordo come fosse ieri. La canna misurava 4 metri, era fatta di bambù e l'esca era una MayFly Naturale (Ephemera Danica) che doveva essere trattata come un fiocco di neve.

Le mie prime esperienze di pesca a mosca sono stati fatti con la canna del mio nonno e una linea ancora più antica che doveva essere ingrassato ogni cinque o dieci lanci! Non era un dispositivo molto efficace per catturare il pesce, ma ho imparato molto! In Svizzera, dove vivo dal 1978, ho avuto il mio primo contatto con un mosca. E 'stato a una cena tra pescatori dove il mio amico Bruno - che aveva problemi di vista - mi ha chiesto di fare volare un galleggiante ben visibile. Orgoglioso di questa richiesta e e come non volevo perdere la faccia, ho iniziato a studiare le mosche di CDC locali. In questi modelli venivano utilizzati piume di CDC, senza ali e il corpo è in seta classica e altri materiali. Preoccupato, in quanto non volevo copiare queste mosche locali, ho sviluppato un nuovo concetto di montaggio dove anche il corpo era realizzato di una piuma CDC . Questo concetto permetteva una corpo perfettamente conico, galleggiante tra le onde e veloce. Bruno, e più tardi altri pescatori in Europa, sono stati soddisfatti di questo nuovo concetto di montaggio di una mosca semplice e efficace. Sono montatore professionista di mosche dal 1990 e ancora oggi molti pescatori a mosca sono convinti che queste piccole piume sono il meglio che un pescatore a mosca può legare attorno ad un gancio. Essi sono buoni per le mosche secche, emergenti, ninfe, streamers e mosche salmone. Io gli adoro e penso lo farete anche voi.

Marc Petitjean

La storia di CDC:

Come il famoso coltello dell'esercito svizzero o muesli, CDC soffice è un prodotto tipico svizzero. CDC è l'abbreviazione di "Cul de Canard". Non direttamente del posteriore, ma sopra la coda dell'anatra, ci sono ghiandole lische che sono impermeabili e rende l'uccello impermeabile. Intorno a questa ghiandola ci sono circa due dozzine di piccole piume: i CDC. Sono soffici e grazie a loro impregnazione naturale assorbono pochissima acqua. Le piume CDC danno un effetto naturale che imita le ali di numerosi mayflies e molti altri insetti alla perfezione. In contrasto con piume di gallo, le piume CDC hanno molto piccoli hackles che bloccano la spinta dell'aria e aumentano la galleggiabilità. Non si sa chi ha creato il primo modello.

Nel 1920, i montatori di mosche svizzeri Maximilien Joset de Courfaivre et Charles Bickel di Valorbe hanno legato le prime serie di piccole mosche CDC che ingannavano le trote intelligenti e sospettose della regione del Jura in Svizzera. Il corpo di queste mosche erano fatti di rafia e filo. Queste mosche non avevano le ali e soltanto una piuma di gallo avvolta attorno al gancio in modo convenzionale. Dopo l'uso locale in Svizzera da oltre 50 anni, Marjan Fratnik di Slovenia trova una nuova maniera di utilizzare le piume CDC nel 1983. Usando solo parti dalla cima delle piume CDC per imitare la forma delle ali caddis. Il prossimo grande passo nell'evoluzione dei modelli CDC ha avuto luogo pochi anni dopo in Germania. Gerhard Laible utilizzava soltanto le barbe delle piume CDC in lunghi doppi nodi (dubbing).

Nel 1985, Laible tesi piume corte CDC in un modo che permetteva ai professionisti di utilizzare questo materiale allo stesso modo dell'utilizzo delle piume lunghe del collo di gallo, per fare diversi tipi di ali. Il passo finale è venuto nel 1986, ancora una volta in Svizzera, quando Marc Petitjean ha avuto l'idea dell'utilizzo della piuma intera per il corpo. Questa aveva tanti importanti vantaggi. In primo luogo, la galleggiabilità delle mosche aumentava in modo significativo e i hackles non era più in "obbligo". In secondo luogo, la forma naturale della piuma aiutava a creare la forma del corpo conica, criterio fondamentale per superare la vigilanza della trota. Poiché il galleggiamento del corpo e le ali potevano essere fissati con una notevole somiglianza delle mosche naturali!